www.solerpalau.it
 
 
 
 
 
  FORMAZIONE
 
 
 
Dispense tecniche  
 
 
 
Casi pratici di ventilazione  
 
 
 
Errori più comuni  
 
 
 
Bibliografia  
 
 
 
 
  CASI PRATICI DI VENTILAZIONE
 
ESTRAZIONE LOCALIZZATA
 
RACCOLTA DI POLVERE DI UNA LUCIDATRICE
 
   
 
Una ditta di Tortosa, in cui si effettuano dei processi metallurgici, ha un problema di contaminazione ambientale per inquinamento in uno dei suoi capannoni dovuto alla polvere creata da una lucidatrice di metallo; l'area circostante a tale lucidatrice è caratterizzata da un ambiente irrespirabile e, tramite un installatore della zona, ci chiede consiglio per risolvere questo problema.
 
 Ir a la solución final
 
 
  DATI DA PRENDERE IN CONSIDERAZIONE
 
 
 
Si tratta di una lucidatrice con un disco di 450 mm di diametro e una larghezza di 100 mm. Bisognerà effettuare una tubatura fino all'uscita di circa 5 m. di lunghezza in cui verrà inserito un decantatore per raccogliere le particelle di polvere prima che passino attraverso l'estrattore, per evitare che la sporcizia vada all'esterno e per allungare la vita utile dall'estrattore stesso.

In tutto l'impianto sarà necessario inserire 4 gomiti.
 
 
 
 
  DETERMINAZIONE DELLE ESIGENZE
 
 
 
Raccolta:

I flussi di raccolta per pulitrici di questo genere sono definite in base alle dimensioni dei dischi nella seguente tabella:

Diametro del disco mmLarghezza del disco mmm3/ora necessari
Fino a 23050Da 500 a 700
230 a 40075Da 850 a 1.150
400 a 480100Da 1.050 a 1.350
480 a 610125Da 1.250 a 1.900
610 a 760150Da 1.800 a 2.400
760 a 920150Da 2.000 a 3.000


L'intervallo di flussi è in base a se la zona di raccolta è molto chiusa o molto aperta.

Nel caso in questione, in cui la lucidatrice ha un disco di 450 mm. determiniamo che il flusso da evacuare dovrà essere di 1.265 m3/h.
 
Trasporto:

Ai fini di evitare la decantazione di particelle nella tubatura di evacuazione, la velocità di trasporto delle particelle attraverso lo stesso, dovrà essere di 18 m/secondo.

Affinché i 1.265 m3/h circolino attraverso la tubatura a 18 m/s applicando la formula del metodo dinamico:
 
S = Q / 3.600 x V
 
  In cui:
S = Sezione in m2
Q = Flusso in m3/h
V = Velocità

Quindi sostituendo i valori S = 1265 / 3.600 x 18 = 0,0195 m2 che sarebbe equivalente a una tubatura di 160 mm. di diametro.
 
Perdite di carico generate dall'impianto:

Diametro di 5 m. di canalizzazioneda 160 mm 1,64 mm c.d.a.
4 Gomiti22,36 c.d.a.
1 Riduzione3,73 c.d.a.
1 Cappa di raccolta4,66 c.d.a.
1 Uscita brusca18,63 c.d.a.
1 Decantatore30,00 c.d.a.
1 Filtro7,00 c.d.a.
Totale perdita impianto98,01 mm c.d.a.
 
 
 Ir a la solución final
 
 
 
 
 
 
 
www.solerpalau.es