www.solerpalau.it
 
 
 
 
 
  FORMAZIONE
 
 
 
Dispense tecniche  
 
 
 
Casi pratici di ventilazione  
 
 
 
Errori pi¨ comuni  
 
 
 
Bibliografia  
 
 
 
 
  CASI PRATICI DI VENTILAZIONE
 
ESTRAZIONE LOCALIZZATA
 
RACCOLTA IN UNA FABBRICA DI VITERIA
 
   
 
Una ditta della provincia di Barcellona, che si trova nella zona del VallÚs, produce viti da tondini d'acciaio; nel processo di erosione dei tondini usa dell'olio che, riscaldandosi, produce gas nocivi che si diffondono nel locale.
 
 Ir a la soluciˇn final
 
 
  DATI DA PRENDERE IN CONSIDERAZIONE
 
 
 
Si trattava di un impianto con 12 punti inquinanti in 2 gruppi caratterizzati da una problematica differente, per cui Ŕ stato necessario trovare delle soluzioni individualizzate a seconda delle esigenze di ogni caso:

Zona A
A un'estremitÓ della linea di lavoro abbiamo due cappe tipo laboratorio che raccolgono i fumi che si producono. Bisogna montare il sistema per evacuarli da una bocca di uscita di 110 mm di diametro.

Zona B
Lungo la linea ci sono 10 postazioni di lavoro in cui non esiste nessun tipo di raccolta e che, a causa del layout dell'impianto, consentono di collocare sugli stessi solo cappe di raccolta a forma di "U" rovesciata.
 
 
 
 
  DETERMINAZIONE DELLE ESIGENZE
 
 
 
Come abbiamo indicato in precedenza, dobbiamo calcolare le esigenze in ogni caso in base al tipo di impianto esistente o possibile.

Per tutti i casi, calcoleremo una velocitÓ nel tubo di 10 m/s dal momento che si tratta di un fumo abbastanza saturato d'olio.

Zona A
Considerando che conosciamo due dati: il diametro di uscita definito dal fabbricante e la velocitÓ di circolazione, con questi dati calcoleremo il flusso necessario per ogni cappa applicando la seguente formula:
 
Q = S x V
 
  In cui:
Q = Flusso in m3/h
S = Sezione in m2
V = VelocitÓ in m/s

Perci˛:
 
Q = 0,0095 x 10 x 3600 = 340 m3/h per ogni cappa
 
  Le esigenze totali saranno 340 x 2 = 680 m3/h.

Zona B
Costruiremo 10 cappe a forma di "U" rovesciata che, per le caratteristiche dell'impianto, avranno due frontali aperti da 0,6 m2 e verranno collocate a un'altezza di 0,6 m sulla zona inquinante. Per determinare il flusso applicheremo la seguente formula:
 
Q = S x H x Vc x 3600
 
  In cui:
Q = Flusso in m3/h
S = Superficie aperta nella cappa in m2
H = Altezza sulla zona inquinante in m
Vc = VelocitÓ di raccolta della cappa, in questo caso 0,25 m/s

Perci˛:
 
Q = (0,6 x 2) x 0,6 x 0,25 x 3600 = 650 m3/h in ogni cappa
 
  Le esigenze totali di questo gruppo saranno 650 x 10 = 6500 m3/h
 
 
 
 Ir a la soluciˇn final
 
 
 
 
 
 
 
www.solerpalau.es