www.solerpalau.it
 
 
 
 
 
  FORMAZIONE
 
 
 
Dispense tecniche  
 
 
 
Casi pratici di ventilazione  
 
 
 
Errori più comuni  
 
 
 
Bibliografia  
 
 
 
 
  CASI PRATICI DI VENTILAZIONE
 
ESTRAZIONE LOCALIZZATA
 
RACCOLTA DI POLVERE IN FABBRICA DI INSACCAMENTO
 
   
 
In questo caso la consultazione proviene da un magazzino di insaccamento che deve raccogliere la polvere che si crea in due dei processi, uno di insaccamento e l'altro di scarico dei sacchi in una tramoggia.

L'intenzione è quella di raccogliere la polvere che si libera in entrambi i processi e di scaricarla nuovamente in una tramoggia che include dei filtri a maniche con pulizia automatica.

 
 Ir a la solución final
 
 
  DATI DA PRENDERE IN CONSIDERAZIONE
 
 
 
Nel processo di insaccamento, in realtà la fuoriuscita di polvere è molto limitata poiché l'apertura del sacco si adatta perfettamente all'imboccatura della tramoggia, ciononostante si desidera recuperare questa polvere affinché non si sparga nel locale e la si possa inserire nuovamente nella parte superiore della tramoggia che si trova a circa 2,5 m di altezza. Nella zona dell'imboccatura esiste già una cappa di raccolta con un'uscita di 100 mm.

Il secondo processo, lo scarico dei sacchi, viene effettuato in un foro con griglia le cui dimensioni sono 1 x 1 m. In questo caso l'operaio deve sollevare il coperchio per poter procedere allo svuotamento dei sacchi. La lunghezza prevista della tubatura è di 3,5 m.
 
 
 
 
  DETERMINAZIONE DELLE ESIGENZE
 
 
 
Insaccatrice

In base alla planimetria che ci ha fornito il nostro cliente, la polvere potrebbe uscire solo dalla fessura che rimane tra la macchina di controllo della quantità e la tramoggia che infila il sacco. Dal momento che è quasi impercettibile, si cerca di creare una velocità di aspirazione sufficiente per raccogliere la polvere che può sfuggire attraverso tale fessura.

Come parametro per determinare il ventilatore più adeguato, utilizziamo quello consigliato per il trasporto di polveri leggere, che è di 20 m/s.

Applicando la formula:
 
Q = S x Vt x 3.600
 
  In cui
S = Sezione della tubatura in m²
Vt = Velocità di trasporto in m/s

Ci fornisce la seguente necessità:
 
Q = 0,00785 x 20 x 3.600 = 565 m³/h
 
  Non si conosce la perdita di carico delle tramogge a cui si vuole restituire la polvere, ma in genere questo tipo di impianti è caratterizzato da una perdita di carico dell'ordine di 50 mm cda.
 
Tramoggia di scarico:

In questo caso, dal momento che la zona di possibile scarico dei sacchi ha una superficie notevole, il flusso di estrazione dovrà essere elevato, poiché per raccogliere la polvere è necessaria una velocità minima di raccolta di 1,5 m/s in tutta la superficie aperta.

Applicando la stessa formula di prima, in questo caso S è la superficie di raccolta e il flusso di estrazione sarà di
 
Q = 1 m² x 1.5 m/s x 3600 = 5400 m³/h
 
 
 Ir a la solución final
 
 
 
 
 
 
 
www.solerpalau.es